I terribili due

i terribili due

I terribili due è una fase di grande cambiamento che attraversa il bambino intorno ai due anni.

Questa fase viene manifestata con capricci e NO continui, che spesso fanno perdere la pazienza ai genitori.

Con Beatrice siamo in piena fase “terribili due”.

Per qualsiasi cosa, anche la più insignificante, fa capricci e impone il suo NO.

Molto spesso questi capricci sfociano in un pianto inconsolabile e in vere e poprie crisi isteriche.

La maggior parte delle volte si arrabbia con me e mi dice “cattiva mamma” si mette seduta con le braccia conserte e la testa bassa con aria offesa.

Sinceramente quando fa così, più o meno tutto il giorno, anche io entro in crisi, perdo la pazienza e mi faccio venire mille sensi di colpa.

Però poi noto che dopo qualche minuti è lei che viene a cercarmi per farsi fare le coccole.

Parlando con altre mamme con bimbi della stessa età, mi sono resa conto che non sono l’unica a vivere questa fase.

Menomale credevo di essere l’unica con la figlia con problemi caratteriali (sospiro di sollievo!).

i terribili due

Che cosa sono i terribili due

Intorno ai 18 mesi fino a 3 anni, tutti i bambini (chi più chi meno) attraversano questa delicata fase.

I bambini prendono coscienza di essere un individuo separato dalla madre, con personalità e desideri propri.

E’ una tappa evolutiva obbligata che conduce all’indipendenza.

(altro…)

Granola fatta in casa

Granola fatta in casa

Granola fatta in casa, per una colazione sana

La granola o muslei, è un mix croccante ed energetico di cereali e frutta secca.

E’ ideale per la prima colazione da accompagnare al latte o allo yogurt oppure da sganocchiare come snack.

In commercio ne esistono di diversi tipi, ad un costo piuttosto elevato.

Se invece la preparate in casa, sarà più economico e sopratutto più sana, senza “schifezze” aggiunte…come dico io.

E’ molto semplice da preparare e partendo dalla ricetta base potrete sbizzarirvi e aggiungere gli ingredienti che più vi piacciono (scaglie di cioccolato, frutta essiccata, uvetta, semi, noci, nocciole, mandorle…).

E’ buonissima, in casa nostra è durata 3 giorni, e anche a Giorgia è piaciuta tantissimo.

Durante la cottura la casa verrà invasa da un odore buonissimo.

Granola fatta in casa

Ingredienti:

(altro…)

Estate al Centro Vacanze De Angelis

estate al centro vacanze de angelis

Estate al Centro Vacanze De Angelis

Un villaggio per famiglie sulla Riviera del Conero, tra mare e luoghi storici e religiosi

Le vacanze ormai sono per tutti un ricordo lontano, ma ci tenevo a parlarvi di un posto che ci è rimasto nel cuore, dove abbiamo concluso le nostre vacanze estive.

La prima settimana di Settembre siamo stati ospiti del Centro Vacanze De Angelis, che si trova sulla Riviera del Conero e precisamente a Marcelli di Numana.

Era la prima volta che esploravamo questa Riviera e siamo rimasti pienamento soddisfatti, sia per il villaggio super organizzato per le famiglie, che per i dintorni, meravigliosi, che ti permettono di non fare la classica vacanza di solo mare.

estate al centro vacanze de angelis

Giorgia e Beatrice sono state benissimo, si sono sentite come a casa e spesso ricordano con grande gioia quella settimana, grazie ai bravissimi animatori e alla mitica mascotte Holly insieme alla sua fidanzata Molly.

estate al centro vacanze de angelis

E’ un villaggio pensato per le famiglie, ben curato nei dettagli, con ampi spazi di verde per coloro che decidono di vivere la propria vacanza all’aria aperta, in un ambiente sereno, confortevole ed accogliente; un vero e proprio eden di pace dove rilassarsi ed entrare a contatto con la natura.

Sistemazioni

Il villaggio è molto grande e ben realizzato, c’è la zona dei residence, quella delle stanze d’albergo, i villini in legno davvero graziosi e colorati immersi nella vegetazione, e le ville deluxe, veri e propri villini in muratura dotati di ogni comfort.

Noi abbiamo soggiornato in un villino deluxe, molto ampio internamente, dotato di cucina super attrezzata e un grande patio con tavolo e sedie.

(altro…)

Qualità e convenienza da Auchan Mondo Baby

Qualità e convenienza da Auchan Mondo Baby

Quando si hanno dei bambini in casa l’allegria non manca mai di sicuro, come non mancano mai confusione ed imprevisti!

Bisogna sapersi organizzare per ogni evenienza e pianificare il più possibile le giornate così da arginare nel migliore dei modi anche il più piccolo evento inatteso.

Così si impara a pensare a lungo termine, non solo alla giornata, e si iniziano a programmare anche le più piccole delle spese che in una famiglia con dei bimbi sono comunque considerevoli….pannolini, pappine, vestitini, scarpette, passeggino, fasciatoio…insomma ci manca sempre qualcosa!

Proprio per questo cerco sempre di prestare attenzione agli acquisti che faccio che si tratti di una grossa spesa o di un acquisto quotidiano.

Ovviamente anche a me capita di lasciarmi andare allo shopping sfrenato, ma un’occhiata alle offerte c’è sempre!

Offerte Mondo Baby Auchan

In questo periodo la mia attenzione è stata rapita dal volantino Mondo Baby di Auchan che offre numerosissime promozioni per quanto riguarda il mondo dei bambini.

Qualità e convenienza da Auchan Mondo Baby

Una fra tutte quella Pampers che, in presenza della promoter nell’ipermercato, permette di ricevere uno sconto immediato del valore di 15€ a fronte dell’acquisto di 3 confezioni di pannolini Pampers Baby dry giga pack più una confezione di salviette Baby fresh o Sole&Luna.

I prodotti in offerta nel volantino “Mondo Baby” sono davvero tantissimi, la promozione dura fino al 12 ottobre e sicuramente ne approfitterò per fare una piccola scorta!


Qui potrete consultare la vasta gamma di prodotti scontati riservati a tutte le mamme e ai loro bambini.

Non vi resta che recarvi negli ipermercati Auchan e fare scorta di tutto quello di cui avete bisogno, risparmiando!

 

 

 

 
Buzzoole

Sbriciolata alle mele

torta-sbriciolata

La sbriciolata di mele è una torta facile e veloce da preparare.

E’ una torta a metà tra una torta di mele ed una crostata, con una farcitura di mele cotte insieme alla cannella.

Non l’avevo mai provata a preparare prima d’ora, ma ne avevo sempre assaggiate di buonissime.

Così mi sono detta proviamo un dolce nuovo, et voilà eccola pronta…morbidissima e buonissima.

E’ un dolce perfetto per la colazione o la merenda.

torta-sbriciolata-alle-mele

Ingredienti:

(altro…)

Ore di sonno del bambino

ore di sonno del bambino

Quante ore di sonno deve fare un bambino?

Questa la domanda che ci poniamo molto spesso noi mamme, quando nostro figlio dorme poco.

Il fabbisogno di sonno non è uguale in tutti i bambini, ma ci sono dei valori di riferimento da poter prendere in considerazione.

Il bisogno di sonno nel bambino è influenzato da diversi fattori: il temperamento, l’età (più sono piccoli più hanno necessità di dormire), gli stimoli esterni ricevuti, l’atmosfera familiare (se c’è serenità in casa è più probabile che il piccolo dorma di più e si svegli di meno durante la notte).

Appena nati i bambini non sono in grado di distinguere il giorno dalla notte.

Hanno bisogno di dormire e mangiare spesso, difficilmente dormirà per più di 4 ore consecutive e quando si sveglierà sarà sicuramente affamato.

E’ bene sin da piccoli, intorno ai 3 mesi di vita, iniziare a regolare il loro ritmo sonnoveglia con delle semplici regole, parlargli molto durante il giorno anche quando mangia, mentre la notte non parlare e non tenere accessa una luce molto forte.

Ore di sonno del bambino

Quando inizia lo svezzamento poi, dando un orario regolare ai pasti e all’ora del riposino e della nanna, il bambino capirà la differenza tra il giorno e la notte.

E’ consigliato la sera dare l’abitudine intorno alle 20 di fare il bagnetto, per rilassarlo e consentirgli di avere un sonno più lungo di notte.

(altro…)

Gioca e vinci con Hatchimals

Gioca e vinci con Hatchimals

Gioca e vinci con Hatchimals e Supertv

Vi segnalo un altro concorso dedicato ai bambini, questa volta indetto da De Agostini Editore Spa proprietario del canale Supertv, insieme a Spin Master Italia, dove si potrà vincere un bel soggiorno per tutta la famiglia al parco Zoom di Torino.

E’ un concorso dedicato ai bambini dai 4 ai 14 anni di età.

Fate collegare i vostri ragazzi, sotto la vostra assistenza, al sito del concorso , dopo aver compilato alcuni dati e validato la registrazione cliccando sul link inviato per email, si potrà giocare ad un game.

Verrà visualizzata un’immagine di Marino (mascotte di Super) in compagnia dell’uovo Hatchimals. L’immagine però sarà incompleta e i partecipanti dovranno scegliere, tra 4 opzioni diverse tra loro, il pezzo mancante dell’immagine.

Ogni partecipante può giocare una sola volta al giorno ma può giocare tutti i giorni.

Gioca e vinci con Hatchimals

Premi

Ci sono in palio ben 26 premi:

1 estratto:

un buono-soggiorno per tutta la famiglia (2 adulti + 2 bambini di età max 14 anni) al parco Zoom di Torino, comprensivo di:

– n. 1 notte in un hotel 3/4 stelle convenzionato con il Parco

– pranzo all’interno del Parco

– tassa di soggiorno per 2 adulti

– n. 4 ingressi per 2 giorni consecutivi al Parco

– accoglienza e breve tour dietro le quinte (1 giorno)

– esperienza “diventa falconiere” per tutta la famiglia (1 giorno)

– 2 giocattoli Hatchimals.

dal 2 al 26 estratto:

– un giocattolo Hatchimals.

Avete tempo di giocare fino al 7 ottobre.

L’estrazione finale avverrà il 21 ottobre.

Hamburger di quinoa e fagioli

hamburger di quinoa e fagioli

Hamburger di quinoa e fagioli per tutta la famiglia

Chi segue da un pò le mie ricette, sa che mi piace sperimentare ricette nuove e sopratutto che siano sane.

Cerco di variare l’alimentazione il più possibile, alternando carne, pesce, uova e legumi nell’arco della settimana.

Questa volta ho realizzato un’altra ricetta con la quinoa, gli hamburger di quinoa e fagioli.

hamburger di quinoa e fagioli

Un piatto sano, gustoso ed energetico, che è piaicuto a tutti in famiglia, compresa Beatrice che non ama sperimentare cibi nuovi, ma questa volta (con mia grandissima sorpresa) se l’è divorato.

Qui trovate  anche la ricetta delle polpette di quinoa zucchine e bieta.

Cos’è la quinoa

La quinoa è un erbacea, anche se in tanti la considerano come un cereale per il suo elevato contenuto di carboidrati e proteine.

(altro…)

Concorso Disegna un pidocchio con Radio Italia

concorso disegna un pidocchio con Radio Italia

Concorso indetto da Radio Italia con Aftir “Disegna un pidocchio”

Oggi vi segnalo un concorso indetto da Radio Italia, che avrete capito dal titolo, è tutto un programma!

I pidocchi sono il terrore di tutti noi genitori.

Quando a scuola inizia a diffondersi la notizia che ci sono casi di pediculosi, noi genitori iniziamo a controllare per bene le teste dei nostri bimbi e a cercare di prevenire il “contagio”.

Le mie bimbe ancora non li hanno mai presi, ma sono terrorizzata all’idea, e mi sono resa conto che ho trasmesso anche a loro questo terrore, ma almeno così a scuola vanno con i capelli legati.

Concorso Disegna un pidocchio

concorso disegna un pidocchio con Radio Italia

Trovo questo concorso molto carino, per partecipare dovrete far disegnare un pidocchio ai vostri bimbi (e sono sicura che usciranno dei disegni molto divertenti) e caricarlo sul sito di Radio Italia.

Avrete tempo per farlo fino al 2 Ottobre.

Il disegno più votato vincerà un weekend per quattro persone nel parco divertimenti di Leolandia (ingresso al parco, 1 notte in albergo e 2 pasti a persona nel parco).

Il vincitore verrà decretato il 14 ottobre.

Anche chi voterà potrà vincere, con estrazione casuale, una fornitura di prodotti comsetici Meda Pharma del valore di € 100.

Buon divertimento e buona fortuna!

 

 

Parto naturale dopo cesareo

parto naturale dopo cesareo

E’ possibile avere un parto naturale dopo un cesareo?

Questa è la domanda che molte donne si pongono dopo aver avuto un primo bambino nato con parto cesareo.

Vediamo insieme quando è possibile.

Si parla tecnicamente di VBAC, dall’acronimo inglese che sta per Vaginal Birth After Cesarean (‘parto vaginale dopo cesareo’).

Le Linee guida sul taglio cesareo dell’Istituto superiore di sanità sono molto chiare e dicono che, in assenza di controindicazioni specifiche, la possibilità di un VBAC deve essere offerta a tutte le donne.

Questo non significa che tutte le donne con pregresso parto cesareo possono fare un parto naturale, ma conunque si deve dare a tutte l’opportunità di provarlo con un travaglio di prova.

I presupposti per un parto vaginale dopo taglio cesareo sono diversi: occorre effettuare una visita prenatale, nel corso della quale si valuterà l’indicazione al precedente cesareo, i rischi relativi al cesareo ripetuto ed al travaglio di prova. La volontà della donna verrà annotata in cartella clinica, e dovrà essere firmato un consenso informativo, da presentare al momento del ricovero per l’insorgenza delle doglie.

Secondo gli studi 3-4 donne su 5 che provano un VBAC partoriscono con parto naturale, le restanti dovranno affrontare un nuovo cesareo.

Il travaglio di una donna che ha avuto un precedente parto cesareo, deve essere seguito attentamente, tramite monitoraggio cardiotocografico continuo ed è consentito l’uso dell’analgesia epidurale.

Perchè tentare un VBAC?

(altro…)

}