L’ultima settimana di agosto, approfittando delle ferie di mio marito, abbiamo deciso di portare tutta la truppa nella campagna Toscana e precisamente a Volterra, punto strategico a metà strada tra molti posti belli da poter visitare.

Abbiamo soggiornato per tutta la settimana in un agriturismo che si trova proprio ai piedi di Volterra centro, Agriturismo Mannaioni, situato in un luogo immerso nel verde, e nel silenzio più assoluto con una vista magnifica su tutta la campagna.

agriturismo Mannaioni Volterra

Questo è un piccolo agriturismo familiare, con solo 4 appartamenti, un giardino immenso che gira intorno al casolare, una piscina bellissima; offre agli ospiti la prima colazione direttamente in stanza, una prima colazione semplice che alterna brioches, crostate, torte, con succhi di frutta, fette biscottate, marmellata, cioccolata, caffè e latte caldo; non c’è la possibilità di pranzare o cenare non essendo disponibile una servizio di cucina.

La piscina è molto grande, con un bel solarium dove sono disponibili lettini, ombrelloni, tavolini e sedie.

piscina agriturismo Mannaioni

L’unica pecca, se così si può dire, è la strada per raggiungere l’agriturismo, una lunga strada sterrata con molte buche e curve, ma dopo averla fatta un paio di volte ci si abitua.

Per i bambini è stato attrezzato un piccolissimo parco giochi, con altalene, scivolo e una comoda amaca, e qualche giochino della figlia dei proprietari che tutti i bimbi possono utilizzare.

piccolo parco giochi agriturismo Mannaioni

Come attrattiva per i bimbi c’è un asinello di nome Napoleone, Giorgia è letteralmente impazzita, voleva andare a salutarlo più volte al giorno, dargli da mangiare e ogni volta che ragliava ci guardava con una faccetta incuriosita!

Girano libere per l’agriturismo molte galline con un bellissimo gallo e dei simpatici coniglietto, oltre a dei gatti in cerca di cibo.

asinello Napoleone

La parte della Toscana che abbiamo scelto di visitare devo dire che è un po’ faticosa da girare con due bimbe piccole e quindi due passeggini, perché piena di salite e scale, ma ce la siamo cavata bene!

Abbiamo visitato:

San Gimignano, si parcheggia l’auto fuori le mura, noi abbiamo parcheggiato al P2-P3 (€ 2/h) e per salire fino alle mura con i passeggini abbiamo preso un ascensore, per arrivare a Piazza del Duomo bisogna fare una strada lunga in salita e con due passeggini è abbastanza faticoso (poi noi abbiamo preso anche la pioggia, e ci siamo riparati dentro un vecchio alimentari aspettando che spiovesse, abbiamo dato il latte a Beatrice e la merenda a Giorgia che nel frattempo voleva scendere dal passeggino, ma onde evitare che facesse il panico nel negozio l’abbiamo tenuta “in ostaggio” nel passeggino); in piazza del Duomo, di fronte alla chiesa, si trova il palazzo Chigi-Useppi ed il vecchio Palazzo del Podestà con la torre detta Rognosa che, fino a tutto il ‘300, fu usata come prigione,, sotto il palazzo c’è un ampio androne con sedili in pietra in fondo al quale si trova un affresco del Sodoma, del 1513, che rappresenta la Madonna col Bambino ed i santi Geminiano e Nicola, ed un portone che dà accesso al piccolo ma delizioso Teatro dei Leggieri.

A sinistra del Duomo, tra il Duomo ed il Palazzo Comunale, attraverso una rampa d’accesso (in salita) siamo sbucati in Piazza Pecori o Piazza della Propositura

 Dalla Piazza del Duomo, sulla destra della chiesa, attraversando Piazza delle Erbe, una piazza molto particolare a pianta triangolare con la torre campanaria, si sale verso la Rocca di Montestaffoli.

Attraverso l’Arco dei Becci e dei Cugnanesi siamo entrati nella più bella piazza della città, Piazza della Cisterna, antica sede di botteghe e taverne, che deve il suo attuale nome al pozzo ottagonale, in travertino, che ne occupa la parte centrale, sono davvero rimasta affascinata da questa piazza, dai suoi palazzi e le torri che si intravedono alzando gli occhi al cielo.

San Gimignano
San Gimignano

Volterra una bellissima città medievale, raccolta dentro le mura accessibili da 8 porte, davvero tutte molto caratteristiche, la Piazza dei Priori è la più caratteristica dove si trova il Palazzo dei Priori, il Palazzo Pretorio e la Torre del Porcellino e il Palazzo Vescovile, qui c’è un negozio molto grande della Cooperativa Artieri Alabastro dove è possibile acquistare tantissimi manufatti in alabastro.

Molto bello è anche il Duomo dedicato all’Assunta con difronte il Battistero di San Giovanni.

Dall’altro del monte volterrano domina la Fortezza Medicea, edificata ad uso militare, fu utilizzata dall’inizio come carcere politico, ancora oggi è una casa di reclusione.

Anche Volterra è una città in salita, ma dipende da quale porta si entra; fuori le mura è possibile parcheggiare pagando € 1,50/h, noi abbiamo scovato per caso subito fuori la Porta a Selci un parcheggio gratuito con disco orario per massimo 2h, e devo dire che ne abbiamo usufruito diverse volte.

Ho trovato molto rilassante passeggiare per le vie di Volterra e scovare le innumerevoli botteghe artigiane che ci sono.

Volterra vicolo
Volterra

Pisa abbiamo parcheggiato, grazie a delle indicazioni di un pisano davvero gentile, al di là del fiume verso Via Francesco Niosi (parcheggio € 1,25/h) per poi farci una bella passeggiata attraversando Ponte Solferino, ammirando l’Arno e la piccolissima Chiesa di Santa Maria della Spina ubicata proprio lungo il fiume.

Passeggiando per Via Roma siamo arrivati a Piazza dei Miracoli o Piazza del Duomo con la famosissima Torre Pendente, il Duomo e il Battistero;  qui Beatrice, che aveva dormito per tutto il tragitto in macchina saltando la merenda, ha iniziato a piangere disperata per la fame, così ci siamo messi sulle scale posteriori del Duomo, proprio sotto la Torre (quindi con una vista magnifica) a dare la pappa a lei e dopo aver mangiato c’è stato anche il momento del cambio pannolino, tutto sotto gli occhi della Torre.

Per noi non avevamo portato il pranzo al sacco, così la mattina avevo lanciato un tweet per chiedere una trattoria tipica dove poter andare a mangiare, ci hanno consigliato il Galileo, ma era un po’ troppo distante da noi, e la Taverna di Emma, ma ahimè dopo averla raggiunta abbiamo visto che era chiusa per ferie, nel mentre Giorgia ha iniziato a lagnare dicendo “mamma la pappa”, così tramite la mitica app di Tripadvisor abbiamo cercato un posto per mangiare nelle vicinanze che avesse delle buone recensioni e siao andati al Wok World, locale molto grande tutto in stile orientale ma moderno, pieno di gente e principalmente del luogo, a pranzo il prezzo è fisso e con € 10 a persona puoi mangiare quanto vuoi dal self service (riso alla cantonese, shushi e shashimi, pollo al curry, spaghetti di soia, carne e pesce da grigliare al momento, dolci, gelato), i bimbi sotto ad 1 m non pagano, si pagano le bevande  a parte; la loro filosofia è “non si spreca il cibo” quindi sul piatto non deve rimanere nulla, vi confesso che questa cosa mi ha messo un po’ d’ansia, e se per caso qualcosa non mi piaceva?!, per fortuna era tutto buonissimo.

piazza il campo dei miracoli Pisa
Piazza dei Miracoli – Pisa

Siena, la città del palio, il tom tom ci ha fatto fare un giro pazzesco, non riuscivamo a trovare posto, poi abbiamo chiesto indicazioni ed abbiamo parcheggiato in un parcheggio non a pagamento, però abbiamo fatto molta strada per raggiungere il centro, ovviamente abbiamo fatto una sosta per il pranzo, questa volta al sacco, nella piazza dove si trova la sede centrale del Monte dei Paschi di Siena.

Dopo il pranzo, abbiamo preso un buonissimo gelato da Grom,  in via Banchi di Sopra 11, dove c’è anche un piccolo angolo giochi per i bambini, con un piccolo scivolo e un tavolino con delle seggioline.

Poi finalmente siamo arrivati a Piazza del Campo, la famosissima piazza del palio, con la bellissima Torre del Mangia.

Poi attraverso alcune strade in salita siamo arrivati al Battistero e al Duomo.

Siena
Siena

E il piccolissimo ma bellissimo paese di Monteriggioni, lo abbiamo visitato venendo da Volterra per raggiungere Siena, siamo rimasti davvero colpiti dalla bellezza di questo paese, qui sembra che il tempo si sia fermato al medioevo.

Molto graziosa la piccola Chiesa di Santa Maria Assunta e il pozzo proprio difronte.

Monteriggioni
Monteriggioni

Due giorni ci siamo voluti godere la pace e il relax in Agriturismo, stando ad oziare in piscina a far divertire la nostra Giorgia

È stata una vacanza all’insegna della…tranquillità, quando le bimbe stavano buone nello stesso momento…cioè raramente!!!

Abbiamo vissuto una settimana a contatto con la natura e il silenzio che qui a Roma non “sentiamo” quasi mai….ricordo con grande gioia e un po’ di nostalgia le colazioni in giardino o il veder sorgere il sole davanti alle nostre finestre la mattina e illuminare tutte le colline circostanti.

colazione agriturismo

colline toscane

IMG_5093

alba sulle colline toscane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.