Il week end passato a Roma si è svolta la manifestazione dell’anno più attesa da mamme e bambini: Bimbinfiera 2013 che è arrivata alla sua 33° edizione.

BimbiuntitledHo sognato tante volte, prima di aspettare mia figlia, di potermi immergere nel fantastico mondo di passeggini, camerette, ciucci, pappe e giochi, poi lo scorso anno la mia principessa aveva solo poche settimane e non sono andata, così quest’anno per nessun motivo al mondo me la sarei persa!

Con marito e figlia al seguito domenica pomeriggio siamo andati, è bellissimo vedere tante mamme col pancione e tantissimi passeggini tutti insieme per un solo evento.

Lo stand che ti accoglie appena entri è quello di Quimamme e Io e il mio Bambino, riviste che noi mamme conosciamo tutte perfettamente, che ci hanno accompagnato nel periodo della gravidanza e continuano a farlo quando i bimbi crescono.

Per tutte le mamme, c’è la possibilità di imparare e apprendere i trucchi del mestiere su come realizzare cake topper, cupacake e torte meravigliose adatte ad ogni festa dei nostri piccoli, grazie alle bravissime cake design e domenica c’era Tania di Le Chicche di Tania.

IMG_0398IMG_0397Molto interessante l’area elearning organizzata da Quimamme Academy, con corsi di cake design, di fitness e educazione, che potranno essere seguiti online.

Un’area dello stand è dedicata alle Mamme Smart, come siamo ormai tutte noi, pratiche e veloci, e molto presto sarà disponibile online una versione flash in pillole della rivista Io e il mio bambino (www.smart-magazine.it) da sfogliare dal pc di casa, dal tablet o dal proprio smartphone.

IMG_1860Seguendo la mappa ognuno può fare il percorso che preferisce, in base alle proprie esigenze, se avete bimbi piccoli vi consiglio di fermarvi allo stand della Peg Perego che distribuisce gratuitamente dei tricicli per girare comodamente la fiera divertendosi, noi lo abbiamo preso:

IMG_0405

Lo stand che mi ha colpito è stato quello della Banca del Latte Umano del Bambin Gesù, mi sono fermata a prendere informazioni e promesso che ne avrei parlato nel mio blog per divulgare il più possibile la notizia, quindi molto presto dedicherò un articolo solo a questo tema per me molto importante!

Per i bambini ci sono diversi divertimenti, come il baby body painting, gara di gattonamento, area per colorare, l’area Chicco con tantissimi giochi e la possibilità di assistere a spettacoli con i personaggi famosi dei cartoni, nonchè gonfiabili su cui scatenarsi e la possibilità di salire e accarezzare dei dolcissimi asinelli.

IMG_0423Molto carina l’area body painting sui pancioni delle mamme in dolce attesa.

Per le neo mamme invece a disposizione l’area allattamento della Nuk con comodi divani e pratici scalda biberon, l’area massaggio infantile per rilassare e coccolare il proprio bebè, la nursery della Pampers per cambiare i bambini.

Per tutti a disposizione l’area ristoro Plasmon con distribuzione gratuita di pranzo e merende per i più piccoli, attrezzata con tavoli, sedie, seggioloni e scalda pappa.

A disposizione del pubblico c’erano anche esperti pediatri dell’ISBA (Istituto per la salute del bambino e dell’adolescente) del Bambin Gesù con lo “Sportello del Neonato” per consigli e indicazioni sull’alimentazione del neonato, riposo e massaggio neonatale e relazione neonato-genitori.

Molto divertente la gara con i passeggini Book della Peg-Perego dedicata ai papà, chiamata Strollerace.

IMG_0408

Abbiamo trascorso un pomeriggio davvero divertente, ha gradito tantissimo anche Giorgia super eccitata da tanta gente e tante luci.

La manifestazione si svolgerà anche a Bolzano, Napoli e Milano, vi consiglio di non perderla assolutamente, per seguire tutte le tappe e avere ulteriori informazioni seguite i canali social su Twitter e Facebook di Quimamme e Io e il mio bambino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.