Come sapete a novembre c’è stato il battesimo dell’aria per le mie bimbe in occasione del primo viaggio all’estero in quattro, che abbiamo fatto a Tenerife (qui potete leggere la prima parte e la seconda parte del nostro viaggio).

In aereo con bimbi

Noi siamo partiti con una compagnia low cost che finalmente collega Roma a Tenerife, dovendo rimanere 10 giorni oltre ai bagagli a mano (uno per ogni persona seduta, mentre per Beatrice che stava in braccio a me non era previsto) abbiamo imbarcato una grossa valigia dove abbiamo messo più cambi per tutti e quattro, oltre ad un pacco di pannolini e salviettine per Beatrice, gli altri li abbiamo comprati in loco.

in aereo con bimbiNei bagagli a mano, come sempre quando partiamo in aereo, abbiamo messo un cambio di ogni tipo (intimo, pigiama, costume, t-shirt e pantaloncini e un giubbino) per ognuno, per ogni evenienza in caso la valigia imbarcata non arrivasse o arrivasse in ritardo (si lo so sono malata per queste cose!) e ovviamente le cose delle bimbe hanno occupato quasi 2 bagagli a mano, quindi io e mio marito ci siamo divisi un “misero” bagaglio a mano.

Pensato ai bagagli, vi confesso che la mia più grande paura era il viaggio in aereo con le bimbe, visto che il volo sarebbe durato 5 ore avevo paura si stufassero e iniziassero a piangere e lagnare, così ho iniziato a pianificare per tempo le attività da fargli fare in volo.

Per far divagare Giorgia durante il volo ci siamo portati:
– i-pad con giochini vari adatti alla sua età e film dei suoi cartoni animati preferiti (Biancanceve, Cenerentola, Masha e Orso)
– album da colorare con colori a cera
– dei libri puzzle
– biscottini da sgranocchiare.

Così durante il viaggio abbiamo alternato momenti di gioco, momenti in cui abbiamo mangiato e fatto un pisolino, e le ore sono passate meglio del previsto.
Durante il viaggio di ritorno invece ha incontrato una bimba di poco più piccola di lei ed hanno giocato un po’ insieme.

Per far divagare Beatrice invece ci siamo portati alcuni suoi giochini preferiti (di quelli morbidi con sonaglio e gli animaletti di plastica) e dei libricini tattili adatti alla sua età; anche lei è stata molto brava!

in aereo con bimbi

Per i più piccoli che quindi portano il pannolino, nei bagni dell’areo sopra al wc, c’è un ripiano fasciatoio per cambiare i bimbi, vi consiglio così di portare nel bagaglio a mano, un fasciatoio portatile in plastica, dei teli cambio da mettere sopra, salviettine umidificate e pannolini, oltre un cambio completo di vestiti, se tante volte si sporcassero completamente.
Devo dire sinceramente che all’inizio del volo, quando i bagni erano più puliti, l’ho cambiata nella toilette, ma verso la fine del viaggio, sappiamo tutti come diventano i bagni, così abbiamo attrezzato una piccola area cambio pannolino sui sedili.

image

Le mie paure erano infondate, le bimbe sono state bravissime, grazie anche alle distrazioni che abbiamo pensato di portare per farle divagare.
Quindi se state organizzando un viaggio in aereo con i bimbi, pianificate per tempo i giochi da portare, cercando di diversificarli poiché come sappiamo i bimbi dopo un po’ si stancano e vogliono giochi nuovi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.