Quando un bambino inizia a dire le prime paroline, che si discostano dalla semplice lallazione (ma-ma, pa-pa) è una grande emozione per i genitori, un chiaro segno che il bimbo sta crescendo e sta diventando sempre più autonomo, anche nel linguaggio.
Ovviamente non tutti i bambini iniziano a parlare nello stesso periodo, come ogni cosa, essendo un individuo e come tale unico, ognuno avrà i suoi tempi e modi.

La lallazione

La lallazione è fondamentale per aprire la porta al linguaggio vero e proprio, che si sviluppa generalmente tra i 13 e i 18 mesi ed è influenzato molto dall’ambiente sociale in cui si trova a vivere il bimbo.

Più il piccolo è immerso in un ambiente parlante, fatto di parole, discorsi, frasi, più velocemente si formerà lo schema linguistico nel suo cervello e piano piano sarà in grado di esprimersi a parole.

Le prime parole

Nella maggior parte dei casi la prima parole che il bimbo dice è mamma rivolgendosi a lei, perché impara presto che la mamma risponderà sempre al richiamo.
Le altre parole che dirà poi hanno a che fare con esigenze primarie: pappa, nanna, ciuccio.
Il bambino inizierà a comprendere che gli oggetti hanno un nome e che possono essere chiamati con quel nome.

Prime parole
Fonte: mammeebambimo.pianetadonna.it

Come aiutare un bambino a sviluppare il linguaggio

E’ dimostrato che alcuni stimoli esterni sono fondamentali per aiutare il piccolo a sviluppare il suo linguaggio e imparare sempre più vocaboli.

– I genitori, i nonni e chi sta tanto a contatto con il bimbo dovrebbe parlare tanto al bambino usando termini semplici e corretti, sin dalle prime settimane, perché con il tempo le assimilerà fino al momento in cui inizierà a parlare;
– A partire dai 6 mesi è importante iniziare a leggere ad alta voce al bambino;
– Non forzare i tempi del bambino;
– Giocare con il bimbo a fare le boccacce può essere divertente e al tempo stesso utile per sviluppare i muscoli facciali, che serviranno quando si inizierà a parlare.

Beatrice e le sue prime parole

Intorno ai 15 mesi Beatrice ha iniziato a dire le prime paroline e associare determinati oggetti alle parole; secondo me una buona scuola è stata Giorgia, io e mia madre, tutte e tre gran chiacchierone, e a mio parere anche la televisione (ci sono tanti cartoni istruttivi che insegnano al bimbo a parlare correttamente).

Prime parole

Tante parole sono dette a modo suo, ma si capisce benissimo a cosa si riferiscono, e giorno dopo giorno ne impara sempre di nuove.

Voglio lasciare un ricordo delle sue prime parole, così di volta in volta aggiornerò questo post:

Parole a 15 mesi

Mamma
Papà
Nonno/a
Pappa
Peppa (si peppa pig!)
Bau bau = cane
Muuuu = mucca
Zuzzo = ciuccio
Alla = palla
Apua o quaqua = acqua
Vojio = lo voglio

Parole a 16 mesi

Giorgia
Azie = grazie
Ziao-ziao = ciao ciao

Bio

Bis mamma di due bimbe di 22 mesi di differenza, con la passione per la cucina e i viaggi formato famiglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *