La piccola di casa, Beatrice, fra qualche giorno compirà 15 mesi e ogni giorni che passa mi rendo conto che sta diventando sempre più grande e autonoma.

Capisce tutto quello che le viene detto, prova a ripetere delle paroline (mamma, nonno, naso come dice lei “naco”, papà, pappa), si arrampica dappertutto e imita molte azioni che fa Giorgia.

Lei non è stata mai una gran mangiona, ha sempre alternato periodi in cui mangiava di più a periodi in cui mangiava di meno, specie la cena; ultimamente poi la sera appena vedeva il cucchiaio iniziava a girare la testa da una parte all’altra e a serrare la bocca, così una sera mi sono decisa e le ho proposta dei pezzettini di mozzarella, che ha gradito tantissimo e alla fine se l’è mangiata quasi tutta (ben 125 gr di mozzarella), da quel momento ho deciso che a cena avrebbe mangiato come noi o quasi, così una volta le ho dato il petto di pollo al limone, una volta la frittatina e in poco tempo siamo passati anche al pranzo da grandi.

Il primissimo pranzo da grandi è stato qualche sabato fa, avevo preparato per noi le pennette con salmone e philadelphia e se l’è divorate.

Mangiamo da grandi

A Pasqua invece ha mangiato un bel coscio di pollo e la lasagna.

Ho notato però che non gradisce molto le verdure, gliele sto proponendo ad ogni pasto, principalmente cotte al vapore e condite con olio e sale, ma ne assaggia qualche pezzetto e poi niente più, sicuramente continuerò ad insistere e magari a proporgliele in altre varianti (nelle polpette, cotte in padella).

Adesso che mangia da grande però inizia a diventare più complicato programmare la cena in modo che mangi in modo equilibrato e variegato rispetto al pranzo.

I vostri bimbi cosa mangiano?E’ stato facile abituarli a mangiare “da grandi”?

Bio

Bis mamma di due bimbe di 22 mesi di differenza, con la passione per la cucina e i viaggi formato famiglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *