Giorgia sono mesi che va all’asilo tranquilla, dopo il primo periodo fatto di pianti disperati, ormai si sente come a casa sua, interagisce sempre di più con i compagni, adora tutte le maestre, e da qualche tempo mi parla di un’amichetta del cuore che si chiama Alessia (si come me!).

Abbiamo notato che quando i nonni andavano a prenderla alle 12.30 non se ne voleva andare via, così ho iniziato a chiederle se sarebbe voluta rimanere a dormire con i compagni a scuola e la sua risposta è stata sempre di si!

Con mio marito ci pensavamo da tempo, ma non ci sembrava mai il momento giusto, aspettavamo dei segnali da parte sua, così 2 settimane fa abbiamo iniziato.

Dormiamo all'asilo
Fonte: pianetadonna.it

I primi due giorni sono stati di inserimento, infatti il primo giorno mio papà è andato fuori la classe alle 13 perché nel caso in cui non si fosse addormentata o avesse pianto l’avrebbe riportata a casa, ma così non è stato, si è addormentata subito senza fare storie; il secondo giorno invece mio papà è andata a prenderla alle 15 e lei era tutta felice!!!
Così dal terzo giorno ha iniziato l’orario pieno fino alle 16.

Non vi dico come sono stata il primo giorno, un misto di emozioni tra la preoccupazione e il senso di colpa, lei che si vuole addormentare solo con me o i miei genitori vicino, invece è stata bravissima, e quando mio papà mi ha detto che nel giro di pochi minuti gli hanno detto che dormiva ho tirato un sospiro di sollievo.
La mia bimba sta crescendo…..

Giorgia ha bisogno di fare le cose gradualmente, le novità tutte insieme non le ama particolarmente, per questo abbiamo aspettato tutti questi mesi il momento in cui fosse stata pronta.

Fonte: paganella.it
Fonte: paganella.it

Abbiamo fatto questa scelta, principalmente perché sappiamo che le fa bene stare più tempo insieme ai suoi coetanei, stare meno con i nonni che seppur le vogliono un mondo di bene un po’ la viziano facendo tutto, o quasi, quello che vuole lei, per farla stancare di più in modo che la sera si addormenti senza problemi e dorma tutta la notte (su questo ci stiamo ancora lavorando…) e per prepararla al prossimo anno quando andrà alla scuola materna.

Bio

Bis mamma di due bimbe di 22 mesi di differenza, con la passione per la cucina e i viaggi formato famiglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *