Caro Babbo Natale…

Non so se ti ricordi di me, è un pò di tempo che non ti scrivo.

Ero una delle tante bambine che prometteva di essere buona, e non far arrabbiare i miei genitori, in cambio dei giochi preferiti del momento.

E tu puntualmente esaudivi i miei desideri anche se non mi ero comportata proprio come promesso.

Ecco ora sono cresciuta, ho due meravigliose bambine e una bellissima famiglia.

Caro Babbo Natale

Mi trovo qui a scriverti perchè questo è stato un anno bello sotto alcuni aspetti, ma difficile sotto altri.

E proprio su questi aspetti difficili che mi voglio soffermare.

A settembre ho perso il lavoro, ora mi ritrovo a fare la mamma e casalinga a tempo pieno, ma essendo abituata a lavorare non mi ci ritrovo molto nel ruolo della casalinga.

A volte sembro proprio una desperate housewife piuttosto che una dolce e brava casalinga.

Però devo dire che di questo periodo adoro il fatto che posso dedicarmi di più alle mie bambine, posso seguirle di più nella loro vita.

Con mio marito avevamo diversi progetti, comprare casa nuova o ristrutturare la nostra, fare viaggi….ma in questo periodo ci dobbiamo fermare.

Conservo di te un caro e dolce ricordo, i Natali più belli erano quelli trascorsi da bambina con ancora tutti i nonni presenti, zii e cugini che ormai non frequentiamo più, aspettando che arrivassi tu.

Adesso con le mie bambine sto rivivendo quella magia e ora capisco quanto i nostri genitori erano felici nel vederci super eccittati.

Caro Babbo Natale donami tanto ottimismo

Con questa lettera, non ti chiederò dei giochi, per quello ci pensano le mie bambine, che vorrebbero tutto ciò che passa alla pubblicità in televisione.

Vorrei chiederti cose più grandi che non dipendono da te, come un lavoro per me (per una maggiore stabilità e sicurezza della famiglia), un bel viaggio da fare solo noi 4, più pazienza da sfoggiare quando le mie bambine fanno capricci.

So che non sarà facile trovare un nuovo lavoro, ma con pazienza (quella di sopra di cui avrei tanto bisongo in certi momenti) e tanto ottimismo, so che posso farcela.

“Volere è potere” e voglio continuare a credere in questo motto.

La cosa principale che ti chiedo, è di permettermi di godermi la mia famiglia, giorno dopo giorno, perchè loro sono i beni più preziosi che si possano desiderare.

Un bacio e una coccola dalle mie figlie e da mio marito, valgono quanto l’oro di tutto il mondo e sono un ottimo e sano antidepressivo.

 

 

Bio

Bis mamma di due bimbe di 22 mesi di differenza, con la passione per la cucina e i viaggi formato famiglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *